News dalla rete ITA

29 Gennaio 2018

Polonia

INASPRIMENTO DEI CONTROLLI IN POLONIA PER PREVENIRE FRODI FISCALI

Al fine di limitare i reati di estorsione IVA (emissione di fatture false, contraffazione e alterazione di fatture), dal 13 gennaio 2018 è entrata in vigore la legge STIR (System Teleinformatyczny Izby Rozliczeniowej), che consente all’Amministrazione Nazionale Fiscale ( KAS) di bloccare il conto bancario di un contribuente.   Il responsabile KAS, infatti, ha la facolta` di bloccare il conto per 72 ore in caso di sospetto di fenomeni di estorsione, con la possibilita` di proroga a 3 mesi per valori superiori a 10 mila euro. La legge STIR prevede inoltre la creazione di un sistema di interscambio informazioni tra istituti bancari e amministrazione fiscale al fine di identificare i flussi potenzialmente connessi a fenomeni di estorsione fiscale.   Nel corso del 2017 l'inasprimento dei controlli da parte delle Amministrazioni polacche ha fatto incassare allo Stato circa 2 miliardi di Zloty (circa 500 milioni di Euro). (ICE VARSAVIA)