MISE Foreign visitors
Campus Formativo Newsletter Promozionale Sala Stampa Export Club
Home > Per Esportare > Entra nel tuo mercato > Africa > Nigeria > Indirizzi e link utili
Nigeria

INDIRIZZI E LINK UTILI


L’ICE non ha Uffici in Nigeria  o Uffici comunque competenti per il Paese.

Si consiglia agli Operatori italiani di fare sempre riferimento all’Ambasciata d’Italia in Abuja

o al Consolato italiano a Lagos prima di intraprendere operazioni economiche nel Paese.

 

Si allegano alcune informazioni di base tratte dal sito dell’Ambasciata d’Italia.

Quadro generale della Repubblica Federale di Nigeria
Storicamente il nome Nigeria deriva dal fiume Niger, il principale bacino di acqua corrente che scorre da nord a sud, insieme al fiume Benue che scorre da est a ovest e affluisce al Niger nel centro del Paese. La Nigeria e’ divenuta indipendente il 1° ottobre del 1960.
Condivide i confini con la Repubblica del Benin a ovest, con il Ciad e il Camerun a est e con il Niger a nord. A sud si affaccia sulle acque del Golfo di Guinea.

Attualmente comprende 36 Stati e il Territorio della Capitale Federale, Abuja. Il potere esecutivo e’ esercitato dal Presidente della Repubblica.
Il  Presidente ricopre le cariche di Capo di Stato e di Capo del Governo Federale ed e’ eletto con votazione popolare per un mandato quadriennale rinnovabile una sola volta. E’ anche Comandante in Capo delle Forze Armate.
L’attuale Presidente della Repubblica Federale di Nigeria e’ Goodluck Ebele Jonathan. Egli e' stato rieletto il 16 aprile 2011, ottenendo il rinnovo del mandato che aveva esercitato dal 6 maggio 2010 quando era succeduto a Umaru Musa Yar’Adua a seguito del decesso di quest’ultimo.
Il potere legislativo appartiene all’Assemblea Nazionale che consiste di due camere: Senato e Camera dei Rappresentanti. Il Senato conta 109 seggi con tre membri eletti da ciascuno Stato e uno dal Territorio della Capitale Federale. La Camera dei Rappresentanti ha 360 seggi e il numero di essi per Stato e’ determinato in base alla popolazione. I membri sono eletti per un periodo di quattro anni. Ogni Stato ha un proprio Governo presieduto da un Governatore, e assemblee legislative a livello statale. Un Ministro del Governo Federale e’ responsabile per il Territorio della Capitale Federale.

La Nigeria e’ il Paese piu’ popoloso dell’Africa, con una popolazione stimata di 150 milioni di persone, ed e’ l’ottavo Paese piu’ popolato del mondo. Vi sono almeno 250 diversi gruppi etnici stimati nel Paese. I tre piu’ consistenti sono gli Hausa-Fulani, gli Igbo e gli Yoruba, ma molti altri sono ritenuti importanti per le loro tradizioni e la loro antica cultura. L’inglese e’ la lingua veicolare parlata da tutta la popolazione e utilizzata negli atti di Governo, ma sono parallelamente presenti centinaia di idiomi locali. I tre principali idiomi corrispondono con i sopra menzionati gruppi etinici.

Secondo recenti studi dell’isituzione “PewREsearch Centre” con sede a Washington (http://pewforum.org/newassets/images/reports/Muslimpopulation/Muslimpopulation.pdf), la Nigeria ha una lieve maggioranza musulmana, sostanzialmente concentrata nella parte settentrionale (circa il 50% della popolazione totale). I cristiani sono la maggioranza nella parte meridionale (48.2% della popolazione totale, dei quali circa il 14% cattolici). E’ presente una piccolissima minoranza di animisti e di persone dedite alle pratiche tradizionali.

L’economia nigeriana e’ una delle piu’ dinamiche al mondo, con proiezioni di crescita per il 2011 superiori al 7% secondo il Governo. Il Fondo Monetario Internazionale ha calcolato una crescita del 9% nel 2008 e dell’8.3% nel 2009. La Nigeria e’ fra le tre maggiori economie dell’Africa ed e’ il principale esportatore di petrolio, assiseme all’Angola, i cui proventi costituiscono mediamente il 40% del PIL e l’80% del bilancio federale.

Oltre ad essere membro delle Nazioni Unite, la Nigeria e’ Paese leader della Comunita’ Economica degli Stati dell’Africa Occidentale (ECOWAS), e’ membro dell’Unione Africana e del Commonwealth of Nations. La Nigeria e’ anche parte dello statuto della Corte Criminale Internazionale. Ha sottoscritto numerosi trattati in tema di contrasto al traffico illecito di esseri umani e di impegno per il rispetto e la protezione dei diritti umani.

Relazioni bilaterali

I legami tra Nigeria e Italia affondano le loro radici nei decenni passati da quando molti italiani si sono stabiliti nel Paese aprendo importanti ed apprezzatissime impresei, nonche’ nella consistente comunita’ di nigeriani che vive e lavora in Italia.
Tali stretti rapporti sono continuamente rinnovati dall’attenzione dell’Italia per le dinamiche politico-economico-sociali della Repubblica Federale di Nigeria e rinforzati da visite reciproche di alto livello.
Tra le piu’ recenti si segnala la partecipazione del Ministro di Stato nigeriano per gli Affari Esteri, Sig.ra Salamatu Hussein Suleiman, alla Tavola di Alto Livello sulla Liberta’ Religiosa e la Responsabilita’ Politica svoltasi a Rimini nell’agosto 2010.
Il Ministro dei Trasporti nigeriano, Yusuf Suleiman, e il Ministro per l’Aviazione, Sigr.a Fidelia Ngeze, hanno guidato una delegazione composta di alti funzionari dei rispettivi Ministeri e agenzie con competenze nel settore per partecipare ad una conferenza ministeriale tenutasi a Roma l’8 e il 9 novembre 2010 dedicata al tema “Global Environment and Energy in the Transport Sector”.
Nel febbraio 2009 il Ministro degli Affari Esteri, On. Franco Frattini, ha visitato Abuja ove ha avuto incontri con il Vice Presidente della Repubblica, con il Ministro degli Esteri, con il Ministro della Difesa, con il Ministro del Delta del Niger e con il Ministro del Territorio Federale della Capitale, oltre che con il Presidente dell'ECOWAS. L'On. Ministro ha inoltre ricevuto una nutrita rappresentanza di imprenditori italiani presenti e attivamente impegnati in Nigeria.
Il Procuratore Nazionale Antimafia, Pietro Grasso, ha visitato Abuja il 14-16 dicembre 2010. In tale occasione e’ stato concluso un Protocollo d’Intesa tra la National Agency for the Prohibition of Trafficking in Persons and Other Related Matters (NAPTIP) e la Direzione Nazionale Antimafia. Il Protocollo prevede la cooperazione tra i due enti nella lotta al traffico di persone e al riciclaggio dei proventi dei reati commessi da individui e da organizzazioni criminali, particolarmente allo scopo di contrastare il crimine organizzato transnazionale. Il 10 febbraio 2011, il Segretario Generale (Permanent Secretary) del Ministero degli Affari Esteri nigeriano, Ambasciatore Martin Uhomoibhi, ha incontrato a Roma il Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri italiano, Ambasciatore Giampiero Massolo.

Il 16 maggio 2011, il Ministro degli Affari Esteri, On. Franco Frattini, e il Ministro degli Esteri nigeriano, Henry Odein Ajumogobia, si sono incontrati a Roma a margine della Conferenza Ministeriale su Global Governance e Riforma del Consiglio di Sicurezza organizzata su iniziativa dell'On. Ministro Frattini.

Nel 2005 l’Italia ha cancellato 1.5 miliardi del debito pubblico nigeriano.

Dal giugno 2011 e' entrato in vigore l'Accordo bilaterale in materia migratoria.

 

http://www.ambabuja.esteri.it/Ambasciata_Abuja/Menu/I_rapporti_bilaterali/Cooperazione_politica/

------------

Le seguenti informazioni di base sono tratte da

http://www.ambabuja.esteri.it/Ambasciata_Abuja/Menu/Ambasciata/La_sede/

 

 


L'Ambasciata d'Italia e' ubicata nella Capitale Federale Abuja presso la European House Complex (che ospita anche l'Ambasciata dei Paesi Bassi e la Delegazione dell'Unione Europea), 21st crescent off Constituion Avenue, Central Business District.
 
n. tel.   (da fuori della Nigeria) 00234 9 460 2970/1/2
             (da fuori Abuja or from mobile phones) 09 4602970/1/2 
              (da Abuja) 460 970/1/2

n. fax (da fuori della Nigeria ) 00234 9 461 4709
        (da fuori Abuja) 09 461 4709 
        (da Abuja) 461 4709

email  ambasciata.abuja@esteri.it .      


Si forniscono di seguito alcune informazioni generali sulla Repubblica Federale di Nigeria:

STATO:      Repubblica Federale di Nigeria (36 Stati confederati piu' il Territorio della Capitale Federale)
CAPITALE:  Abuja
POPOLAZIONE:     150 milioni di abitanti (stima)   
LINGUE PARLATE: Inglese, oltre a hausa, yoruba, igbo e fulani tra le principali, ma sono oltre 500 gli idiomi parlati in tutto il Paese. 
MONETA LOCALE:  Naira. Cambio 1 Euro = circa  200 Naira

COLLEGAMENTI AEREI CON L’ITALIA

Attualmente  Alitalia non offre voli diretti  su Abuja, ma solo su Lagos sulla tratta Roma-Lagos-Accra (Ghana). Esistono numerosi voli settimanali collegati con diverse capitali europee con le compagnie KLM, Lufthansa, British Airways, Egypt Air e Ethiopian Airlines da Abuja. I tempi complessivi di volo da Abuja a Roma variano fra le 8 e le 10 ore a seconda dello scalo.
 
CONDIZIONI CLIMATICHE

Il clima è sub tropicale e si alterna in una stagione secca (da ottobre a marzo) ed in una umida (da  aprile ad ottobre).  Nella stagione secca spira dal Sahara il vento dell’harmattan, che porta nel centro-nord sabbia dal deserto. Il fenomeno finisce verso la metà di aprile, quando cominciano le piogge portate dalle masse di aria umida dall’Oceano Atlantico. Il maggior picco di umidità si registra  a luglio, in piena stagione delle piogge.
Sono frequenti in questa stagione violenti temporali specie nelle prime ore del mattino e nel tardo pomeriggio.Le temperature oscillano tra i 28 e 35 gradi tutto l’anno, con un tasso di umidità più elevato lungo la costa (Lagos, Port Harcourt) e più secco nel centro-nord del Paese, compresa la capitale Abuja. È consigliabile portare dall’Italia il normale abbigliamento estivo.  

ASSISTENZA SANITARIA

Le strutture ospedaliere pubbliche sono di livello scadente. Il reperimento in loco di medicinali non è affidabile, per i rischi di  manipolazione dei farmaci. E’ consigliabile munirsi prima di partire di medicine di primo soccorso (tachipirina, disinfettanti cutanei, acqua ossigenata, antidolorifici e disinfettanti intestinali). È in ogni caso raccomandabile stipulare una buona assicurazione sanitaria privata in Italia. Per le cure specialistiche è necessario recarsi in Europa.

Nel rinviare a quanto contenuto al riguardo nella sezione dedicata alla Nigeria del sito www.viaggiaresicuri.it, e' da tenere particolarmente presente quanto segue.
E' obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla. Fortemente consigliate le vaccinazioni contro tifo, tetano, epatite A e B, meningicocco, pneumococco. La situazione sanitaria generale è precaria. È in ogni caso consigliabile mantenere un alto livello di igiene personale ed adottare particolari misure preventive, evitando di mangiare cibi crudi ed assumendo acqua e bevande imbottigliate e senza l’aggiunta di ghiaccio. Nelle zone centro-meridionali del Paese si verificano periodiche epidemie di colera. Il rischio ameba è endemico in tutto il Paese.
Consigliata, a chi indende recarsi in Nigeria per periodi non troppo lunghi, è anche una efficace profilassi antimalarica, poiché esistono in Nigeria 4 ceppi di plasmodium falciparum, il parassita responsabile della malattia. E’ inoltre presente la bilharziosi (presso fiumi e laghi d’acqua dolce, nei quali è preferibile non bagnarsi). Va infine sempre tenuto presente che la Nigeria  è uno dei Paesi al mondo in cui si registra una alta diffusione del virus dell’HIV/AIDS. 

SICUREZZA

Si rinvia all'Avviso Particolare sulla Nigeria pubblicato sul sito www.viaggiaresicuri.it, costantemente aggiornato da questa Ambasciata e dall'Unita' di Crisi del Ministero degli Affari Esteri.
Prima di recarsi in Nigeria e' indispensabile la registrazione sul sito www.dovesiamonelmondo.it, oltre ad informarne l'Ambasciata in Abuja e il Consolato Generale a Lagos.

SERVIZI

La produzione di energia elettrica e' insufficente ed e' indispensabile il ricorso a generatori alimentati a diesel. Il voltaggio è come quello italiano (220-230 Volt) ma le prese di corrente sono quelle a tre poli, di tipo inglese. Appositi adattatori sono facilmente reperibili sul mercato locale.
Non e' consigliato il consumo di acqua corrente.
Il gas per uso domestico è reperibile esclusivamente in bombole. Le case sono sprovviste di riscaldamento centrale.    

Le comunicazioni telefoniche sono di qualità medio-bassa. La rete mobile e' gestita da numerosi operatori (MTN, Glo, Airtel, Visafone tra le principali compagnie). Schede prepagate possono essere facilmente comprate ovunque lungo le strade principali. Tali compagnie forniscono anche servizi di connessione "senza fili" a internet, molto diffuso tra gli strati piu abbienti della popolazione.
La rete fissa e' esistente solo in alcune aree delle principali citta'.
L'offerta televisiva consiste essenzialmente nei canali satellitari offerti sulle diverse piattaforme del provider DsTV. Fra i canali visibili vi e' RAI International. L'abbonamento varia dai 7 ai 45 Euro mensili a seconda della gamma di canali scelti e necessita dell'acquisto di parabola e di un apposito decoder.
In generale, la visione di canali europei anche in chiaro e' subordinata all'acquisto di una parabola di almeno 4 metri di diametro con la quale connettersi al satellite "hotbird". Il costo per l'istallazione oscilla attorno ai 1500 Euro.

Il costo della vita nelle citta' di Abuja e di Lagos ha subito aumenti consistenti negli ultimi anni. Il tasso di inflazione su base annua a dicembre 2010 e' dell' 11.8%. Il costo degli affitti e' elevatissimo, cosi come quello dei generi alimentari e dei beni per la casa, pressoche' totalmente importati.

 

Per le attività di cooperazione economico-commerciale:

http://www.ambabuja.esteri.it/Ambasciata_Abuja/Menu/I_rapporti_bilaterali/Cooperazione_economica/

 

 

---------------

 

 

 

 

http://www.ambabuja.esteri.it/Ambasciata_Abuja/Menu/I_rapporti_bilaterali/Cooperazione culturale/

per le attività di scambio culturale e promozione gastronomica

 

---------------

per le iniziative di cooperazione allo sviluppo e di cooperazione culturale

http://www.ambabuja.esteri.it/Ambasciata_Abuja/Menu/I_rapporti_bilaterali/Cooperazione_allo_sviluppo/

 

Servizi consolari:

http://www.ambabuja.esteri.it/Ambasciata_Abuja/Menu/Informazioni_e_servizi/Servizi_consolari/

 

CONSOLATO GENERALE D'ITALIA A LAGOS - NIGERIA

12, Walter Carrington Crescent, Victoria Island, P.O. Box 2161
e-mail: consolato.lagos@esteri.it
Sezione Visti: visti.lagos@esteri.it
tel. centralino 234 1 4627414 / 234 1 4485751 /  234 1 4485696
n. fax.

  • dall'Italia 06 23328551
  • da altri Paesi  39 06 23328551

per sole emergenze: 00234 8129121605 /7064186699
per informazioni sui visti per l'Italia dalla Nigeria si rinvia anche al sito: www.italy-ng.com.

VICE CONSOLATO ONORARIO D'ITALIA A PORT HARCOURT - NIGERIA

Sig. Gianfranco Falcioni - Vice Console Onorario
Plot 92 Elelenwo Street, G.R.A. Phase 1
Port Harcourt - Rivers State
E-Mail: viceconsoleph.it@alcon-nig.com
Tel: 00 234 (84) 757 618
00 234 (0) 803 406 3774

 

 

Rapporto congiunto 2011  ICE-MAE sulla Nigeria:

http://www.rapportipaesecongiunti.it/rapporto-congiunto.php?idpaese=108

Scegli il tuo mercato